calcio

Serie A, Inter: si lavora al rinnovo di Icardi, tutti i dettagli

Il capitano nerazzurro dovrebbe rinnovare fino al 2023, ma senza alzare la clausola rescissoria già in essere. Inter che lavora anche sul terzino

Icardi esulta a Marassi - Foto www.imagephotoagency.it

13:47 - 10 Luglio 2018
L'Inter e Mauro Icardi potrebbero presto allungare il loro matrimonio: è questa la notizia che trapela dal ritiro dei nerazzurri, che hanno iniziato a lavorare ieri ad Appiano Gentile in vista della stagione che li riporterà in Champions League. Le mosse di mercato dei nerazzurri, che hanno ingaggiato Asamoah, Nainggolan, De Vrij e Lautaro Martinez e si apprestano a inserire in rosa un nuovo terzino destro, un mediano e un esterno offensivo, hanno convinto ulteriormente Icardi a prolungare. E Maurito ha abbassato le pretese economiche: il nuovo contratto del capitano nerazzurro, che ieri aveva ribadito la volontà di restare a Milano (anche perchè nessun club ha la minima intenzione di pagare i 110mln della clausola, valida fino al 15/7), dovrebbe avere come scadenza il 2023 e prevedere un discreto aumento d'ingaggio.
 
Attualmente Icardi percepisce 5mln a stagione, e il nuovo accordo dovrebbe prevedere un ingaggio di 6mln con bonus che lo porterebbero a 7mln: l'Inter si avvicinerebbe così alle richieste di Wanda Nara, ma non dovrebbe riuscire ad alzare la clausola rescissoria. Il clan-Icardi è stato intransigente sul fatto che la clausola debba rimanere di 110mln, e non ha voluto ascoltare l'offerta nerazzurra, che prevedeva un innalzamento a 150-180mln per blindare Maurito. Niente da fare dunque, mentre i nerazzurri lavorano su altri obiettivi: stallo su Malcom, mentre per Dembelé si aspettano la fine del calciomercato cinese (13 luglio) e l'uscita del Belgio dai Mondiali per sferrare il colpo. La pista più calda è quella del terzino, che vede Sime Vrsaljko vicino ai nerazzurri: l'imminente arrivo di Sidibé allontana il croato dall'Atletico Madrid, che potrebbe accettare l'offerta dei nerazzurri in prestito con diritto di riscatto. Le alternative sono Bereszynski e Darmian, e i nerazzurri riflettono sul da farsi: la rosa va rinnovata, ma senza effettuare operazioni avventate. C'è una Champions League da onorare, ma soprattutto andrà ritrovata la continuità nell'arco dell'intera stagione, così da consentire all'Inter di provare a lottare per lo scudetto. 

Ti Consigliamo

CERCA RISULTATI E CLASSIFICHE




RISULTATI E CLASSIFICHE DILETTANTI