Italia
Foto www.imagephotoagency.it
Soprannome:Gli Azzurri
Colori:Maglia azzurra
Allenatore:Antonio Conte
Anno fondazione:1898
Partecipazione europei:8
Miglior piazzamento europei:Campione (1968)
Brasile 2014:Fase a gironi
Qualificazioni Euro2016:
L'Italia di Antonio Conte arriva ad Euro 2016 da imbattuta: assieme ad Inghilterra, Romania ed Austria, gli azzurri sono l'unica squadra a non aver perso nemmeno una partita del girone di qualificazione alla rassegna francese. Buffon e compagni erano inseriti nel Gruppo H con Croazia, Norvegia, Bulgaria, Azerbaigian e Malta: un girone non certo irresistibile, ma l'Italia è stata brava a tenere a bada le avversarie.
 
Sono 24, sui 30 disponibili, i punti raccolti dagli uomini di Conte: il bottino è frutto di sette vittorie e 3 pareggi, due dei quali contro la Croazia, avversaria più temibile nel girone. I numeri dicono che l'Italia ha problemi offensivi (solo 16 gol fatti) ma può contare su un'ottima difesa (7 le reti incassate). Il miglior marcatore azzurro nella fase di qualificazione è il bomber del Southampton Graziano Pellé con tre reti. Ora l'Europeo: l'Italia è inserita nel Gruppo E con Belgio, Svezia e Irlanda.
Partite storiche:
Europei 1968, finale (ripetizione): Italia-Jugoslavia 2-0
Il 10 giugno 1968, allo stadio Olimpico di Roma, l'Italia vince l'Europeo casalingo battendo in finale la Jugoslavia con un 2-0 firmato da Riva ed Anastasi. La finale si era già giocata due giorni prima ed era terminata 1-1, con gol di Dzajic e Domenghini: le regole dell'epoca prevedevano la ripetizione a distanza di 48 ore, niente supplementari né tantomeno calci di rigore. L'unico titolo continentale della storia azzurra arriva grazie ad un replay.
 
Europei 2000, semifinale: Italia-Olanda 0-0 (3-1 dcr)
Una delle partite più emozionanti nella storia del calcio italiano. E' il 29 giugno 2000, l'Italia di Dino Zoff affronta in semifinale la favoritissima Olanda di Frank Rijkaard, padrona di casa. Gli azzurri giocano in dieci dal 34' per l'espulsione di Zambrotta, gli Oranje sbagliano due rigori nei 90' di gioco con Frank De Boer e Kluivert. Si arriva ai tiri dal dischetto, Toldo entra nella leggenda parando ancora su De Boer e su Bosvelt; e ci entra anche Totti, che beffa gli olandesi con il celebre cucchiaio a Van Der Sar.
 
Europei 2012, semifinale: Germania-Italia 1-2
Ennesimo e storico successo azzurro contro gli eterni rivali della Germania. La semifinale di Varsavia è un'impresa soprattutto perché i tedeschi sono favoritissimi, e nei giorni che precedono la partita sono come al solito sicuri di vincere. In campo, però, è un'altra storia: doppietta da leggenda di Mario Balotelli, gli azzurri di Prandelli sprecano anche le occasioni per dilagare e dominano Lahm e compagni. Nel finale la rete tedesca su calcio di rigore con Ozil, ma in finale ci va l'Italia.
Curiosità:

Non tutti sanno che l'unico titolo europeo conquistato dall'Italia si deve alla fortuna. Nel 1968 il Belpaese ospitò la fase finale della rassegna continentale: nella semifinale di Napoli gli azzurri pareggiarono 0-0 con l'URSS, e a decidere chi avrebbe disputato la finalissima fu il lancio della monetina. La sorte premiò la squadra di Valcareggi, che anche nell'ultimo atto dell'Olimpico pareggiò 1-1 con la Jugoslavia. In questo caso, però, il regolamento prevedeva la ripetizione a 48 ore di distanza: le reti di Riva e Anastasi consegnarono il trofeo all'Italia, che da allora in poi non avrebbe più vinto un Europeo (pur perdendo due volte, nel 2000 e nel 2012, in finale).

Palmares:

Mondiali: 4 (1934, 1938, 1982, 2006)
Europei: 1 (1968)
 


TOP PLAYER:

Gianluigi Buffon
Foto www.imagephotoagency.it
Nato a, il:Carrara, 28 gennaio 1978
Altezza:192 cm
Peso:91 kg
Squadra:Juventus
Ruolo:Portiere
Maglia:1
Presenze/Gol nazionale:156 (-132)
Presenze/Gol qualificazioni:8 (-6)
Carriera:

Classe 1978, Gianluigi Buffon è un portiere, capitano della Juventus (dalla stagione 2012-2013) e della Nazionale (dal 2011). Nato a Carrara da una famiglia di sportivi (la madre Maria Stella Masocco è stata pluri-campionessa italiana di lancio del peso e del disco), comincia la sua avventura nel mondo del calcio nel Canaletto, società dilettantistica di La Spezia. Il 13 giugno 1991 viene acquistato dal Parma, squadra con cui esordisce in Serie A il 19 novembre 1995 a 17 anni. Nella stagione seguente diventa titolare indiscusso guadagnandosi la convocazione e l'esordio in Nazionale il 29 ottobre 1997 dopo il successo all'Europeo Under 21 del 1996. Con la maglia del Parma conquista una Coppa Uefa, una Coppa Italia e una Supercoppa italiana nel 1999.

Nel 2001 arriva il passaggio alla Juventus, che lo acquista dal Parma insieme a Thuram per 75 miliardi di lire più la cessione di Jonathan Bachini. In pochi anni Buffon diventa il portiere più forte al mondo: con la maglia bianconera conquista 7 scudetti, 6 Supercoppe italiane e 2 Coppe Italia. Arriva a giocarsi nel 2003 e nel 2015 la finale di Champions contro Milan e Barcellona, ma le perde entrambe. Al termine della stagione 2006-07, a seguito dello scandalo Calciopoli, rimane alla Juventus nonostante la retrocessione in Serie B: contribuisce all'immediata promozione diventando il leader indiscusso della squadra e dei tifosi.

Gigi Buffon, pilastro della Nazionale azzurra campione del mondo a Germania 2006, si presenta a Euro 2016 con la fascia da capitano al braccio e un record difficilmente eguagliabile: è infatti il giocatore che vanta il maggior numero di presenze in maglia azzurra, traguardo centrato l'11 ottobre 2013 nel 2-2 sul campo della Danimarca in una sfida valida per le qualificazioni a Brasile 2014. Buffon, che ha più volte ribadito l'intenzione di giocare fino a Russia 2018 per vivere da protagonista il suo sesto Mondiale, ha nel mirino un altro primato prestigioso: le 79 presenze da capitano, primato che appartiene a Fabio Cannavaro.

Curiosità:

"Da dicembre 2003 a giugno 2004 sono caduto in depressione, sono stato in cura da una psicologa". Anche il portiere più forte del mondo, Gigi Buffon, è passato dall'incubo di una malattia per certi versi ancora oscura dalla quale, fortunatamente, è riuscito a uscire. Come racconta nel libro autobiografico 'Numero 1', Buffon ha iniziato a lasciarsi tutto alle spalle agli Europei 2004 in Portogallo, durante la partita contro la Danimarca pareggiata 0-0 dagli azzurri: "E' stata una gara orrenda ma ero l'unico che sorrideva", le sue parole.

E a chi gli domanda come abbia fatto a uscire dalla depressione, Buffon risponde senza troppi giri di parole: "Se hai una famiglia e dei rapporti importanti, e per fortuna io li ho, sono gli unici che ti possono dare una mano". Quest'anno con la maglia della Juventus ha battuto il record di imbattibilità in partite di campionato che apparteneva a Sebastiano Rossi: il portiere del Milan aveva mantenuto la porta inviolata per 923 minuti nella stagione 1993-94, il bianconero ha aggiornato il record portandolo a quota 929 minuti, primato interrotto da un gol su rigore nel derby della Mole trasformato dal torinista Belotti.


ROSA:

nome
ruolo
n
gianluigi buffon
POR
1
federico marchetti
POR
13
salvatore sirigu
POR
12
andrea barzagli
DIF
15
leonardo bonucci
DIF
19
giorgio chiellini
DIF
3
matteo darmian
DIF
4
mattia de sciglio
DIF
2
angelo ogbonna
DIF
5
antonio candreva
CEN
6
daniele de rossi
CEN
16
alessandro florenzi
CEN
8
emanuele giaccherini
CEN
23
marco parolo
CEN
18
stefano sturaro
CEN
14
olivares thiago motta
CEN
10
federico bernardeschi
ATT
21
citadin eder
ATT
17
stephan el shaarawy
ATT
22
ciro immobile
ATT
11
lorenzo insigne
ATT
20
graziano pellè
ATT
9
simone zaza
ATT
7
https://seotexts.com

Поможем вам подобрать и www.kinder-style.com.ua по вашему желанию, недорого.
В интеренете нашел важный блог на тематику Станозолол https://dopingman.com.ua/tabletirovannyie-steroidyi/stanozolol.html