calcio>euro 2016

Euro 2016, Russia: al Twiga per "dimenticare"

Dopo il flop in Francia, i giocatori Kokorin e Mamaev sono stati paparazzati nel locale di Briatore: 500 bottiglie, 250mila euro di conto

Aleksandr Kokorin - Foto www.imagephotoagency.it

22:42 - 7 Luglio 2016

Dopo lo scandalo del festino alcolico nel ritiro del Belgio durante Euro 2016, scoppia il caos pure in casa Russia. A differenza dei Diavoli Rossi, però, a partecipare al party sono stati due calciatori ma - ad onor di cronaca - il loro Europeo era finito da un po'. Si tratta di Aleksandr Kokorin, attaccante dello Zenit San Pietroburgo, e Pavel Mamaev, centrocampista del Krasnodar, che hanno smaltito in fretta la delusione francese e si sono lanciati in una notte di divertimenti al Twiga di Montecarlo, tra alcol e narghilè.


A scatenare la polemica è stato un video apparso su Youtube che mostra i due giocatori attorniati da bottiglie di champagne: stando a quanto riportato dai media russi, avrebbero ordinate addirittura 500, di Armand de Brignac, per un prezzo totale di circa 250mila euro. Per provare a difenderli è sceso in piazza pubblicamente pure Flavio Briatore, il proprietario del locale: "C'era un party privato organizzato da alcuni russi, che hanno riconosciuto Kokorin e Mamaev e li hanno invitati a bere". Basterà questa spiegazione per placare l'ira di Putin?


Ti Consigliamo

https://monaliza.kiev.ua

ディテール

https://topobzor.info