La camminata veloce, un alleato slow del dimagrimento

Camminata veloce
Istock

Perché lo stile di movimento conquista con il suo profilo moderato e a basso impatto

Sudore, fatica, velocità, capacità di mettere alla prova il sistema muscolare correndo per chilometri o facendo esercizio fisico super intenso. Questo ci insegna il mantra del ‘bruciare grassi’ a tutti i costi, spesso diventato sinonimo di grande sforzo e sacrificio pur di perdere un po’ di peso. Ma è davvero così, veramente non ci sono modi più soft per perdere peso?

Da questo punto di vista esiste uno stile di movimento maggiormente dolce e di grande popolarità che conquista con il suo lato poco impegnativo. Infatti proprio la sua capacità di non essere troppo faticoso aiuta a mantenere maggiore costanza rispetto ad attività ad alto impatto. Parliamo della camminata veloce. Con la camminata veloce si perde peso, si fa attività fisica e soprattutto si riesce a compierla in maniera facilitata visto che ogni location è buona per esercitarla. Vediamo quindi insieme alcuni benefici di questo tipo di attività fisica molto diffusa.

Camminata veloce: ecco i dettaglio sullo stile di movimento per voi

64,90€
disponibile
Ebay.it

Partiamo dalla location e dall’aspetto psicologico. Per camminare non avete bisogno di prendere la macchina e andare in palestra oppure raggiungere uno spazio aperto. Vi basta scendere di casa e cominciare a muovervi. E questo già di per sé aiuta a farlo più spesso. Altro aspetto che caratterizza questo tipo di attività è il fatto che sia moderata e quindi non va incontro a fenomeni che stressano il corpo con esercizi troppo intensi che costringono a pause lunghe dopo lo sforzo. Si può camminare tutti i giorni, volendo.

Come tipo di obiettivi è invece necessario regolarsi per percorrere circa 4-5 chilometri a una velocità di circa 1 km in dieci minuti. Bastano quindi circa 40-45 minuti al giorno per stare in forma. Come tipo di energia bruciata con questa misura ci bruciano circa 50 calorie a chilometro anche in correlazione al peso. Più si è pesanti più si brucia. Dal punto di vista dei benefici, con la camminata si migliora il sistema cardiocircolatorio, si contrasta la formazione della cellulite, e si riduce il cortisolo, l’ormone dello stress. Attenzione anche all’abbigliamento, che deve essere comodo e traspirante, leggero e infine pratico, con la scelta di una calzatura adatta.

Poi, ricordiamo almeno altri due dati positivi. La possibilità di entrare in contatto con la natura specialmente nel periodo primaverile ed estivo e il costo zero del tipo di allenamento. Meglio di così….